Posted on

Io sono Banny

Ecco, possiamo dire che la nascita di questo post sia andata più o meno così.

In effetti tutte le volte in cui mi è capitato di leggere dei blog non mi sono mai soffermata su quanto potesse essere difficile scrivere IL primo post!
Bisogna fare una bella impressione, stupire senza essere eccessivi, cercare di presentarsi nel modo più chiaro ma senza tirare troppo per le lunghe, con il rischio di diventare tediosi.

Di solito quando disegno, il foglio bianco non mi crea panico, ma quando si è trattato di scrivere è stata tutt’altra storia!
Ho rimuginato per giorni ed alla fine mi sono convinta ad utilizzare il mio metodo di comunicazione preferito: il disegno.
Penso che la maniera migliore di esplorare questo mio mondo sia osservarne ogni sfumatura di colore, e non c’è niente di più naturale, per me, che disegnarvelo!
Sarebbe impossibile concentrare in un solo ed unico post tutto l’universo misterioso che risiede nella mia testa, per cui imparerete a conoscerlo cammin facendo, dilungarmi ora non renderebbe l’idea di ciò che vi aspetta, sarebbe riduttivo e vi annoierebbe solamente.
Non è mai una buona idea travolgere qualcuno con una valanga di pensieri, per quanto colorati possano essere.

Quando ho creato il mio marchio (un giorno vi racconterò come; si tratta di una storia davvero bizzarra!) e le prime magliette, nonostante ci abbia davvero messo il cuore, ho subito notato la mancanza di qualcosa: c’era come un vuoto che non riuscivo a capire, eppure avevo cercato di infondere una parte di me nella realizzazione del sito e della grafica, avevo curato ogni dettaglio nel disegnare le magliette, allora dove stava il problema???

Pensa che ti ripensa mi sono accorta che, per quanto potessi sforzarmi, non sarei mai riuscita ad esprimere il concetto di “Happy Banny” solo ed esclusivamente attraverso dei prodotti.
Era necessario aggiungere un qualcosa di più, qualcosa che partisse da me e arrivasse direttamente al cuore di quante più persone riuscissi a raggiungere.

La Happy Banny non è solo un brand, non è solo un blog, ma un tutto un mondo, di storie, di colori e di personaggi incredibili.

Per moltissimi anni della mia vita mi sono sentita sola, nella mia stranezza, nel mio essere una sognatrice incallita che vive una decina abbondante di metri da terra, con i piedi fermamente piantati nelle nuvole, accusata di non voler crescere e di essere infantile.
Vorrei che nel mio mondo nessuno si sentisse più così.
Il trucco sta nel crescere senza invecchiare, e con il tempo ho imparato molti segreti che vorrei condividere con le tante anime coraggiose disseminate sul pianeta.
Vorrei portare almeno una spolverata di magia nella vita di tutte le persone che mi seguiranno.

Qui troverete un rifugio sicuro per i vostri sogni, moltissime idee, e spero tante ispirazioni.

Io sono Banny, benvenuti nel mio mondo.

Into the Clouds